Un amore d’inverno

boccioni_states_of_mind_those_who_go_1911

Mi rivolto nel letto infettandomi delle lenzuola. L’amore è una macchia e nessuno dovrebbe sporcarcisi le mani, soprattutto prima di piazzartele in mezzo alle gambe. È così che si prendono tutte le malattie.

– Un mio racconto su CrapulaClub.

Annunci

Cometa, di Gregorio Magini

Cometa-Gregorio-Magini

I.

Cometa è un romanzo di orfani.

II.

Cometa è un romanzo sul senso di inadeguatezza degli uomini davanti alle donne.

III.

Cometa è un romanzo che indaga la natura dell’amore.

IV.

Cometa è un romanzo che interpone il caleidoscopio della mitomania tra se stesso e la contemporaneità, di cui restituisce una deliberata mistificazione.

– Una mia recensione su CrapulaClub.

Una cosa punk: Contra Salonem

La Linea Laterale

Come sapete, quest’anno il tema del Salone del Libro di Torino è stato “Un giorno, tutto questo“. Ad accompagnare il tema, cinque domande. Mossa astuta: a migliaia sono accorsi, rispondendo alle domande su siti, riviste e blog.

Qualche settimana fa, mentre viaggiavo verso Milano (direzione: Book Pride), mi è venuta un’idea. Perché non realizzare “una cosa punk” e portarla al Salone, stampata su un becero A4 piegato a metà?

A ridosso del Salone, col fiato in gola per i mille impegni in programma, la “cosa punk” era pronta. Ma nulla sarebbe stato possibile senza la redazione di CrapulaClub (un sito da tenere d’occhio, costantemente): Antonio, Alfredo, Luca e Sara. Le risposte alle cinque domande sono le loro risposte, più la mia.

Il titolo? Contra Salonem.

Se mi avete incontrato al Salone, forse ora ne avete una copia in casa…

View original post 14 altre parole

La bomba voyeur, di Alfredo Zucchi

31404294_1935995456710469_23903107631619546_n

C’è una teoria affascinante, non ricordo chi l’ha formulata, ma una cosa che questo libro mi ha insegnato è che il pensiero è più forte dell’individuo che lo contiene, per cui non importa – questa teoria dice che sbagliamo a rappresentarci il futuro davanti e il passato alle spalle. In realtà il futuro sta dietro e ci spinge, mentre il passato è sempre in fondo all’orizzonte ed è a quello che guardiamo, riscrivendolo continuamente.

– Dalla mia introduzione alla presentazione de La Bomba voyeur tenutasi a Napoli in collaborazione con CrapulaClub.

Tra le cose che non ho detto:
Ho letto questo libro molte volte, ma anche lui ha letto me.

Il resto è qui e qui.
Qui, invece, un estratto della serata.

Nella foto: credevi di aver fatto un intervento serissimo, e invece.

imgp0263

Nell’altra foto: fratellanza.

napoli

Una settimana di racconti #28

ItaliansBookitBetter

Mi piace fantasticare su quali saranno gli autori che troveremo domani negli scaffali delle librerie. Se posso farlo è anche grazie al lavoro che fanno le riviste letterarie e i collettivi, che continuano a dare la possibilità agli scrittori di poter condividere i loro racconti senza necessariamente dover aspettare di farne un libro, agli autori sconosciuti di muovere i primi passi e a noi lettori di scoprire in che direzione muoverà la letteratura di domani. Fortunatamente di riviste (di carta e online) e di collettivi di ce ne sono tantissimi sfortunatamente non ho il tempo di leggerli tutti (ahimè). Qui un piccolo riepilogo dei racconti che mi sono piaciuti questa settimana.

Telepatia di Roberto Gallaurese su Microtales

Peccato che ogni superpotere abbia i suoi limiti.

Scontrosità un racconto di Michele Orti Manara da “Il vizio di smettere”  (pubblicato da Racconti Edizioni) su Tuffi Rivista

Stracciamento di maroni chiama stracciamento…

View original post 127 altre parole

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑